Girardi e Vivian doppia mostra al «Fogolino»

TRENTO. Prosegue sino al 26 aprile, alla Galleria D’Arte Moderna Fogolino di via Ss. Trinità, la mostra bipersonale di pitture e sculture degli artisti Carlo Girardi e Paolo Vivian. La manifestazione rientra nella serie di eventi celebrativi per il 30° del Gruppo di artisti trentini “La Cerchia”, di cui i due artisti fanno parte. Intitolata “(In)Visibile”, la mostra riunisce per la prima volta due artisti legati da una lunga amicizia. Ed oggi alle 17, è previsto un incontro con gli Autori. L’Invisibile diventa Visibile attraverso la trasfigurazione pittorica dei segni di una realtà interiore (Girardi) e con la meta-mitologia scultorea nei codici della memoria (Vivian). L’Invisibile che è evocativo, che fa sognare per un viaggio tra Presente e la Memoria, oltre la Materia e i misteri del giorno. Un viaggio tra due mondi artistici dove la voglia di conoscere lo spirito delle cose prende la forma visibile, esprime la sua essenza con le nuove interpretazioni cromatiche e scultoree e serve anche come strumento di connessione con l’Anima Mundi ed è una chiave per capire l’Essere. La mostra rimarrà visitabile fino a sabato 26 aprile con orario 10-12 e 16-19, chiuso domenica e lunedì mattina. Scrive Elisabetta Doniselli nella presentazione:

“Ogni quadro di Girardi si presenta quale ampia texture, pulsante trama grafica di segni fitti e intricati, in apparente disordine. La regia compositiva li dispone e li lavora secondo un ordine mentale, obbediente al suo istinto creativo, al suo senso estetico”.

(c.l.)

leggi l’articolo originale

Annunci